Provvedimenti economici e fiscali emergenza COVID-19

Aggiornamento 07/10/2020

 

Oggetto: Bonus di Giugno ai Collaboratori Sportivi: Aggiornamenti, Risposte e Contatti
 

A seguito delle richieste di chiarimenti da parte dei collaboratori sportivi che hanno ricevuto da Sport e Salute la mail in cui veniva chiesto di trasmettere una eventuale RINUNCIA alla percezione automatica del bonus di giugno 2020, nel caso in cui siano venuti meno i presupposti per ricevere l'indennità o sia insorta una causa di incompatibilità, l’Ente ha ritenuto opportuno fornire ulteriori chiarimenti.

In allegato tutte le indicazioni fornite.

 

Aggiornamento 07/10/2020

 

Oggetto: Collaboratori Sportivi: erogazione automatica mese di giugno - Chiarimenti
 

COLLABORATORI SPORTIVI: EROGAZIONE AUTOMATICA INDENNITA’ MESE DI GIUGNO – CHIARIMENTI DA SPORT E SALUTE

Sport e Salute comunica che l’indennità per il mese di giugno in favore dei collaboratori sportivi che hanno già ricevuto quelle dei mesi precedenti sarà erogata automaticamente solo nel caso in cui persistano le condizioni e i presupposti di cui all’articolo 12 del Decreto Agosto tra cui quella l’’attività, in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, sia cessata, ridotta o sospesa nel mese di giugno 2020 oltre a non aver percepito altri redditi di lavoro o indennità.

Pertanto, laddove – per il mese di giugno 2020 – non sussistessero più i presupposti per ricevere l'indennità (v. FAQ 4) o fosse insorta una della cause di incompatibilità che erano state espressamente escluse con l'autocertificazione prodotta al momento della presentazione della domanda (v. FAQ 5), l’utente dovrà comunicare a Sport e Salute S.p.A. la propria “rinuncia” entro il giorno 8 ottobre 2020, mediante invio di una mail con oggetto “rinuncia” a rinuncia@sportesalute.eu, specificando il proprio nome, cognome e codice fiscale.

Tutti i collaboratori sportivi che hanno già ricevuto l’indennità per il/i mese/i di marzo/aprile/maggio 2020 e che mantengono i requisiti e non ricadono in fattispecie di incompatibilità, non devono inviare alcuna mail e riceveranno automaticamente il pagamento dell’indennità per il mese di giugno 2020.

Per gli approfondimenti si rimanda al sito di Sport e Salute:

https://www.sportesalute.eu/primo-piano/2238-indennita-giugno-2020-sport-e-salute-ha-inviato-le-mail-ai-collaboratori-sportivi-per-procedere-con-lerogazione-automatica-del-bonus-di-giugno.html

Aggiornamento 19/09/2020

 

Oggetto: Contributi a fondo perduto per ASD/SSD (IBAN errato)
 

Sono stati pubblicati, sul sito del Dipartimento per lo Sport, gli elenchi delle ASD/SSD che non sono state ammesse al contributo a fondo perduto perché hanno comunicato un IBAN errato in sede di compilazione della domanda.

Le associazioni presenti negli elenchi pubblicati, possono inviare l'IBAN corretto all'indirizzo e-mail invioiban@sportgov.it entro il 22 settembre 2020.

Per maggiori informazioni, qui il il link alla pagina del Dipartimento: http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/notizie/contributi-a-fondo-perduto-elenchi-di-asdssd-con-iban-errato/ 

 

Aggiornamento 16/09/2020

 

Oggetto: Credito Imposta Sanificazione e Acquisto DPI: stabiliti percentuale e codice tributo
 

È pari al 15,6423% della somma richiesta, la percentuale, di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione, introdotto dall’articolo125 del decreto “Rilancio”.

Il contributo può essere richiesto nella misura non superiore al valore di 60mila euro.

Tuti i dettagli nella circolare in allegato.

Aggiornamento 04/08/2020

 

Oggetto: Pubblicati gli elenchi dei beneficiari per il rimborso dei canoni di locazione
 

Sono stati pubblicati sul sito di Sport Governo  gli elenchi dei soggetti beneficiari dei contributi a fondo perduto  per il rimborso dei canoni di locazione, la cui liquidazione avverrà nei prossimi giorni. 

Prossimamente verrà pubblicato anche l’elenco delle associazioni che  sono state escluse dai benefici in quanto il contratto di locazione indicato non è risultato registrato all’Agenzia delle Entrate, e verranno fornite indicazioni per poter svolgere una successiva verifica di sussistenza dei requisiti.

Link : http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/contributi-a-fondo-perduto-elenchi-degli-ammessi-al-beneficio/

Aggiornamento 04/08/2020

 

Oggetto: Pubblicati gli elenchi dei beneficiari per il rimborso dei canoni di locazione
 

Sono stati pubblicati sul sito di Sport Governo  gli elenchi dei soggetti beneficiari dei contributi a fondo perduto  per il rimborso dei canoni di locazione, la cui liquidazione avverrà nei prossimi giorni. 

Prossimamente verrà pubblicato anche l’elenco delle associazioni che  sono state escluse dai benefici in quanto il contratto di locazione indicato non è risultato registrato all’Agenzia delle Entrate, e verranno fornite indicazioni per poter svolgere una successiva verifica di sussistenza dei requisiti.

Link : http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/contributi-a-fondo-perduto-elenchi-degli-ammessi-al-beneficio/

Aggiornamento 01/08/2020

 

Oggetto: Contributi a fondo perduto: Primo Elenco degli Ammessi al Beneficio
 

E’ stato pubblicato sul sito  sportgoverno.it  (link:  http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/contributi-a-fondo-perduto-primo-elenco-degli-ammessi-al-beneficio/ ) il primo elenco di n. 5.004 soggetti ammessi a contributo relativamente alle istanze pervenute a partire dal 22 giugno (seconda sessione) che riguardava le associazioni e società sportive non titolari di contratti di locazione registrati all’Agenzia delle Entrate.

L'Ufficio ha provveduto alla liquidazione, per ogni soggetto, dell’importo di euro 800,00.

In esito alle istruttorie delle istanze, nei prossimi giorni verranno pubblicati ulteriori elenchi dei soggetti ammessi al contributo.

In allegato il su citato elenco.

 
Aggiornamento 23/07/2020

 

Oggetto: Cinque per mille 2019: pubblicato l’elenco degli ammessi ed esclusi
 

Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate ( con anticipo rispetto alla data del 31 luglio prevista dall’art. 156 del Decreto Rilancio) i dati relativi alle preferenze espresse dai contribuenti nel 2019 per la destinazione del 5 per mille con gli importi attribuiti agli enti che hanno chiesto di accedere al beneficio.

Le Associazioni Sportive Dilettantistiche aderenti al Coni in possesso dei requisiti per beneficiare delle quote Irpef 2019 sono state 10.372 per un importo totale di somme loro destinate pari ad €  14.509.927, mentre le escluse sono state 758.

Tutti i dettagli nella circolare in allegato, insieme agli elenchi ammessi ed esclusi.

Aggiornamento 23/07/2020

 

Oggetto: La community di Sport e Salute: più di 2.800 partecipanti al webinar
 

Il 22 luglio al webinar organizzato da Sport e Salute, braccio operativo dello Stato per lo Sport, i partecipanti stabili, per due ore e mezza di approfondimento su tutti gli aspetti del lavoro sportivo, sono stati oltre 2.800.

Gestione amministrativa, fiscale e previdenziale erano i temi di questo primo incontro che segue la ricerca già effettuata tramite il questionario di Sport e Salute al quale avevano risposto circa 28mila richiedenti l’indennità di 600 euro durante i mesi del lockdown. Il link per seguire tutto l'evento:   https://www.sportesalute.eu/primo-piano/2036-la-community-di-sport-e-salute-piu-di-2-800-partecipanti-al-webinar-dei-collaboratori-sportivi-su-fisco,-previdenza,-gestione-amministrativa.htmlhttps://www.sportesalute.eu/primo-piano/2036-la-community-di-sport-e-salute-piu-di-2-800-partecipanti-al-webinar-dei-collaboratori-sportivi-su-fisco,-previdenza,-gestione-amministrativa.html 

 
Aggiornamento 19/07/2020

 

Oggetto: Bando Sport e Periferie 2020: invio delle domande a partire da lunedì 20 luglio
 

E stato pubblicato sul sito  sportgoverno.it il bando “Sport e Periferie 2020”, per la selezione di interventi da finanziare nell’ambito del Fondo Sport e Periferie per l’anno 2020.

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica raggiungibile all’indirizzo https://bando2020.sporteperiferie.it/ a partire dalle ore 10.00 del giorno 20 luglio 2020 fino alle ore 10.00 del 30 settembre 2020.

Può essere presentata richiesta di contributo per un solo progetto e i soggetti ammessi alla selezione possono essere:

  • le Regioni, le Province/Città Metropolitane e i Comuni,
  • le FSN, DSA, EPS,
  • le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche
  • gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Tutti i dettagli nella circolare in allegato, unitamente al relativo Bando SPORT E PERIFERIE 2020 PER LA INDIVIDUAZIONE DEGLI INTERVENTI
DA FINANZIARE NELL’AMBITO DEL “FONDO SPORT E PERIFERIE”  Presidenza del Consiglio dei  Ministri - Ufficio per lo Sport.

Aggiornamento 25/06/2020

 

Oggetto:  30 Giugno 2020: scade il termine per pubblicare i contributi pubblici sul sito internet
 

Anche le associazioni e le società sportive dilettantistiche rientrano tra i soggetti obbligati a rendere pubblici i contributi e corrispettivi ricevuti da Pubbliche Amministrazioni attraverso il proprio sito Internet.

Sono esonerate da tale adempimento le associazioni che complessivamente abbiano ricevuti vantaggi economici inferiori a 10.000 euro nel periodo considerato.

L’adempimento è stato introdotto dall’articolo 1, commi 125 della Legge 124/2017 e da ultimo modificato dall’art. 35 del Decreto Crescita 34-2019 che ha spostato dal 28 febbraio al 30 giugno di ogni anno il termine per la    rendicontazione dei contributi pubblici ricevuti.

Tutte le informazioni nella circolare in allegato.

 
Aggiornamento 25/06/2020

 

Oggetto:  5 per 1000: Presentazione della Dichiarazione Sostitutiva entro il 30 giugno (ma non per tutti)
 

Dopo la pubblicazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate degli elenchi definitivi delle associazioni sportive dilettantistiche beneficiarie del 5 per mille 2020 è il momento di inviare ENTRO IL 30 GIUGNO la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesta il possesso dei requisiti di ammissione al beneficio.

Questo adempimento riguarda:

· le ASD che si sono iscritte nel 2019 per la prima volta nell’elenco dei beneficiari;

· le ASD già iscritte nell’elenco permanente dei beneficiari ma che hanno variato il legale rappresentante dopo l’invio della precedente dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

LE ASD GIA’ PRESENTI NELL’ELENCO PERMANENTE CHE NON HANNO VARIATO IL LEGALE RAPPRESENTANTE NON DEVONO PRESENTARE UNA NUOVA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA.

Approfondimenti e specifiche nella circolare in allegato, insieme ai moduli da utilizzare.

Aggiornamento 25/06/2020

 

Oggetto:  Presentazione Modello EAS entro il 30 giugno 2020

 

Per effetto della proroga contenuta nel decreto "Cura Italia” entro il 30 giugno 2020 (rispetto alla scadenza originaria del 31 marzo) gli enti  che nel 2019 hanno registrato una modifica dei dati indicati nell’ultimo modello EAS inviato sono tenuti a presentare un nuovo modello EAS aggiornato con le modifiche intervenute.

La ripresentazione non è comunque necessaria in presenza di alcune specifiche ipotesi. Tutti i dettagli e gli approfondimenti nella circolare in allegato.

 

Aggiornamento 18/06/2020

 

Oggetto:  Sport Governo: contributo a fondo perduto anche sulle concessioni di impianti pubblici

 

L’ufficio dello Sport ha aggiornato le Faq pubblicate sul sito www.sportgov.it  indicando che hanno la  possibilità di  partecipare alla prima sessione del bando  tutte le ASD/SSD che hanno un Contratto di Locazione o Concessione regolarmente registrato presso l'Agenzia delle Entrate. 

In precedenza era stata negata per gli impianti pubblici in concessione.

Per approfondimenti si rimanda a  https://www.sportgov.it/bonus-locazione/it/faq/

Aggiornamento 15/06/2020

 

Oggetto:  Al via la piattaforma per la richiesta del contributo a fondo perduto

 

Dalle 12:00 di oggi, 15 giugno,  fino alle ore  20:00 del 21 giugno 2020 è accessibile la piattaforma realizzata dall’Ufficio per lo Sport e raggiungibile all’indirizzo www.sport.governo.it per la prima sessione di presentazione delle istanze relativi ai sodalizi sportivi che operano in impianti sportivi privati in forza di contratto di locazione registrato all’Agenzia delle Entrate.

Sono state anche pubblicate le prime risposte alle domande più frequenti sulle nuove disposizioni introdotte, in materia di Fondo Perduto per ASD/SSD, dal “Decreto Rilancio”.

Ne pubblichiamo di seguito alcune nella circolare in allegato, estratte ovviamente da http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/faq/

 
Aggiornamento 12/06/2020


Fonte:
Ufficio per lo sport Presidenza del Consiglio dei Ministri

 

Oggetto: Contributi a fondo perduto in favore delle società e associazioni sportive dilettantistiche

 

Pubblichiamo nella pagina "Documenti" il decreto dell'Ufficio per lo sport che rende accessibile il Fondo destinato ad interventi a favore delle associazioni sportive e delle società sportive dilettantistiche, considerata la necessità di far fronte alla crisi economica che ha coinvolto anche il mondo dello sport e determinatasi in ragione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Le risorse disponibili ammontano ad oltre 50 milioni di euro e si aggiungono alle risorse messe a disposizione del mondo sportivo di base in seguito al protocollo d’intesa siglato tra l'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute SpA e che prevede ulteriori 22 milioni di euro. 

È inoltre pubblicato l'allegato 1 del citato decreto, contenente «Criteri per l'accesso ai finanziamenti a fondo perduto per associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche». 

La presentazione delle domande di accesso alla misura saranno possibili attraverso una piattaforma web il cui indirizzo verrà pubblicato sul sito dell'Ufficio per lo sport in data 15 giugno 2020.

Sono previste due finestre:

la prima a partire dalle ore 12:00 del 15 giugno 2020 e terminerà alle ore 20:00 del giorno 21 giugno 2020.

la seconda sarà aperta a partire dalle ore 12:00 del 22 giugno 2020 e terminerà alle ore 20:00 del giorno 28 giugno 2020

I criteri di accesso alle due sessioni sono indicate nelle Linee Guida allegate al Decreto dell’Ufficio per lo Sport.

 
Aggiornamento 12/06/2020

 

Oggetto: Contributi a fondo perduto per ASD/SSD

 

E’ stato pubblicato sul sito sportgoverno.it il decreto dell'Ufficio per lo Sport che rende accessibile il Fondo destinato ad interventi a favore delle associazioni sportive e delle società sportive dilettantistiche, considerata la necessità di far fronte alla crisi economica che ha coinvolto anche il mondo dello sport e determinatasi in ragione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.
Le risorse disponibili ammontano ad oltre 50 milioni di euro e si aggiungono alle risorse messe a disposizione del mondo sportivo di base in seguito al protocollo d’intesa siglato tra l'Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute SpA e che prevede ulteriori 22 milioni di euro.
La presentazione delle istanze di pagamento avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo di una piattaforma WEB appositamente realizzata dall'Ufficio per lo Sport e raggiungibile all'indirizzo www.sport.governo.it nel rispetto dei tempi e dei criteri che riportiamo specificati nella circolare in allegato, insieme all'allegato 1 per i criteri per l'accesso ai finanziamenti.

 

Aggiornamento 07/06/2020
 

Oggetto: Sport bonus 2020: prima finestra 2020 scadenza 6 luglio 2020

 

Dal 6 giugno al 6 luglio 2020 è possibile accedere alla prima finestra temporale – delle due previste nell’anno – per usufruire del credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di manutenzione, restauro o realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche destinato alle persone fisiche, agli enti non commerciali e ai soggetti titolari di reddito d’impresa.

Informazioni dettagliate ed approfondimenti nella specifica circolare in allegato

Aggiornamento 07/06/2020
 

Oggetto:  Collaboratori Sportivi: al via le domande per l’indennità di aprile e maggio

 

E stato emanato il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, che individua le modalità di presentazione delle domande per il riconoscimento dell’indennità prevista dall’articolo 98 del decreto-legge 19 maggio 2020 n.34 per i mesi di Aprile e Maggio 2020.

Per chi ha già presentato la richiesta per l’indennità relativa al mese di Marzo 2020:

Tutti i collaboratori sportivi che hanno presentato la domanda per il mese di marzo 2020 non devono presentare una nuova domanda, riceveranno in automaticamente  il bonifico per l’indennità di aprile e maggio 2020. 

 

Per chi non ha presentato la richiesta per l’indennità relativa al mese di Marzo 2020:

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14:00 di lunedì 8 giugno sul sito di Sport e Salute.

La procedura d’invio della domanda prevede tre fasi:

  1. la prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero che sarà comunicato dalle ore 14 di lunedì 8 giugno sull’homepage del sito di Sport e Salute. Nell’SMS inviato per la prenotazione va inserito solo il Codice Fiscale senza spazi o testi aggiuntivi.
  2. Dopo aver inviato l’SMS, il richiedente riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma. Il sistema assicura che l’ordine di presentazione delle domande corrisponda all’ordine di ricevimento degli SMS.
  3. l’accreditamento: per accreditarsi alla piattaforma è necessario disporre di un proprio indirizzo mail, del proprio Codice Fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS al numero sopra indicato. Per accedere all’accreditamento l’utente può utilizzare il link ricevuto via SMS insieme al codice univo di prenotazione o accedere alla piattaforma dall’homepage del sito di Sport e Salute;
  4. la compilazione e l’invio della domanda: subito dopo l’accreditamento, sarà possibile accedere alla piattaforma, compilare la domanda, allegare i documenti e procedere con l’invio.
     

Per approfondimenti sui requisiti richiesti per la presentazione della domanda si rimanda al sito di Sport e Salute https://www.sportesalute.eu/primo-piano/1999-collaboratori-sportivi-al-via-la-presentazione-delle-domande-per-lindennita-di-aprile-e-maggio.html

 
Aggiornamento 18/05/2020
 

Oggetto:  Procedura Richiesta Mutui Light

 

l'Istituto di Credito Sportivo, con l’obiettivo di migliorare il supporto informativo alle ASD e SSD meno strutturate, oltre ai contenuti del sito ?https://www.creditosportivo.it/index.html, a partire dal video https://www.creditosportivo.it/covid19/mutuoliquidita/mutuolightliquiditaASDSSD.html e  al numero verde 800298278 e a quanto già divulgato sui canali istituzionali di comunicazione, ha ritenuto opportuno condividere il testo in allegato, che riepiloga la documentazione richiesta e l’iter da seguire per arrivare alla fine del percorso.

 

Aggiornamento 27/05/2020
 

Oggetto:  5perMille 2020: on line gli elenchi dei nuovi iscritti

 

Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzie delle Entrate gli elenchi definitivi dei nuovi ammessi alla ripartizione del 5 per mille dell’Irpef 2020 (esercizio finanziario 2020, anno d’imposta 2019) tra cui oltre agli enti di volontariato, della ricerca scientifica e della ricerca sanitaria figurano anche le associazioni sportive dilettantistiche (elenco in allegato)
Complessivamente, sono 1.314 le nuove associazioni sportive dilettantistiche candidate alla ripartizione della quota Irpef dei contribuenti attraverso le scelte espresse in occasione della dichiarazione dei redditi.

Prossima scadenza, il 30 giugno

La pubblicazione degli elenchi definitivi non mette la parola fine agli adempimenti dei nuovi potenziali beneficiari del contributo. Per non perdere l’opportunità, infatti, i legali rappresentanti delle associazioni sportive dovranno presentare, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o Pec, agli uffici del Coni territorialmente competenti, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante i requisiti di ammissione all’elenco e allegando la copia del proprio documento di riconoscimento.

Attenzione se cambia il rappresentante legale rispetto al 2019

La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà perde efficacia, se cambia il rappresentante legale rispetto all'esercizio precedente.

Il nuovo rappresentante, a pena di decadenza, dovrà sottoscrivere e trasmettere entro il 30 giugno 2020 al CONI territorialmente competente una nuova dichiarazione sostitutiva, indicando la data della sua nomina, quella di iscrizione dell'ente alla ripartizione del contributo (senza ripresentare la domanda di iscrizione) ed allegando la fotocopia, non autenticata, di un proprio documento di identità

 

 

 

 
Aggiornamento 26/05/2020
 

Oggetto:  Circolare speciale sul "Decreto Rilancio"

 

E’  stato pubblicato in G.U. il Decreto Legge n. 34 c.d. “Decreto Rilancio”. Con la circolare in allegato si offrono le prime indicazioni sulle disposizioni di interesse per lo Sport.

Per comodità di estensione e lettura, i provvedimenti analizzati sono esposti in ordine rispetto alla numerazione degli articoli del Decreto.

Aggiornamento 21/05/2020
 

Oggetto:  Decreto "Rilancio": le Misure a sostegno dello Sport

 

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 19 maggio il Decreto Legge 19 maggio 2020 n. 34 recante “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.  Il decreto Legge  dovrà essere convertito in Legge entro sessanta giorni e potrebbe, quindi, essere oggetto di emendamenti.

Il decreto contiene molte misure che riguardano direttamente o potenzialmente, il mondo dello sport che in sintesi sono illustrate nel documento - in allegato - elaborato da Sport e Salute.

Nei prossimi giorni saranno approfonditi alcuni aspetti particolari quali:

  •   le indennità ai collaboratori sportivi e amministrativo-gestionale erogate da Sport e Salute per i mesi di aprile e maggio;
  •   i contributi a fondo perduto;
  •   la riduzione degli oneri delle bollette elettroniche;
  •   il rimborso delle quote agli utenti;
  •   il credito di imposta per le locazioni non abitative;
  •   i contributi per la sicurezza;
  •   la proroga dei termini per l’effettuazione dei versamenti e degli adempimenti sospesi.
 
Aggiornamento 18/05/2020
 

Oggetto: al via la richiesta per il Mutuo Light

 

L’Istituto per il Credito Sportivo ha dato oggi il via alle procedure per la richiesta dei finanziamenti liquidità alle Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche iscritte al registro CONI o alla Sezione parallela CIP, regolarmente affiliate, da almeno 1 anno, alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate, agli Enti di Promozione Sportiva, e agli omologhi organismi sportivi del Comitato Italiano Paralimpico.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito https://www.creditosportivo.it/covid19/mutuoliquidita/mutuolightliquiditaASDSSD.html

Per richiedere il finanziamento occorre compilare la domanda online, entro 24 ore dall’invio del modello il richiedente riceverà una mail di conferma alla quale rispondere allegando il modulo firmato e tutta la documentazione richiesta.

L’ICS ha attivato un numero verde (800.608.398) e un indirizzo mail (infoemergenzacovid19@creditosportivo.it) a cui rivolgersi per  ottenere supporto e assistenza.

 

Aggiornamento 18/05/2020
 

Oggetto: al via la richiesta per il Mutuo Light

 

L’Istituto per il Credito Sportivo ha dato oggi il via alle procedure per la richiesta dei finanziamenti liquidità alle Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche iscritte al registro CONI o alla Sezione parallela CIP, regolarmente affiliate, da almeno 1 anno, alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate, agli Enti di Promozione Sportiva, e agli omologhi organismi sportivi del Comitato Italiano Paralimpico.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito https://www.creditosportivo.it/covid19/mutuoliquidita/mutuolightliquiditaASDSSD.html

Per richiedere il finanziamento occorre compilare la domanda online, entro 24 ore dall’invio del modello il richiedente riceverà una mail di conferma alla quale rispondere allegando il modulo firmato e tutta la documentazione richiesta.

L’ICS ha attivato un numero verde (800.608.398) e un indirizzo mail (infoemergenzacovid19@creditosportivo.it) a cui rivolgersi per  ottenere supporto e assistenza.

 

Aggiornamento 18/05/2020
 

Oggetto: FAQ Mutuo Light Liquidità


L'Istituto per il Credito Sportivo pubblica sul proprio sito ?https://www.creditosportivo.it/covid19/mutuoliquidita/faq_ASDSSD.html le FAQ che possono risultare utili alle ASD e SSD ad orizzontarsi nella compilazione della domanda e nella preparazione dei documenti necessari.

Aggiornamento 16/05/2020
 

Oggetto: Mutui Liquidità per ASD/SSD al via il 18 maggio 2020

 

Da lunedì 18 maggio 2020 le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche, iscritte al Registro CONI e regolarmente affiliate alla FIPAV  da almeno 1 anno, potranno accedere direttamente dall’home page del sito www.creditosportivo.it a una sezione dedicata alle misure di sostegno collegate all’emergenza epidemiologica COVID-19.

I finanziamenti, della durata massima di 6 anni, vanno da un importo minimo di 3 mila euro a un massimo di 25 mila euro e comunque in misura non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio o rendiconto approvato.

Ricordiamo che la Federazione,  nell’intento di agevolare le società per la prescritta richiesta della Certificazione Federale relativa alla Affiliazione in regola da oltre un anno e attestazione della regolarità dei pagamenti   ha attivato un  indirizzo email espressamente dedicato:  mutuilight@federvolley.it.

Per non compromettere la celerità dell’evasione delle richieste da parte federale, occorre ribadire che mutuilight@federvolley.it è dedicato unicamente alla formulazione delle richieste di Certificazione FIPAV, mentre il seguente è il link pertinente del Credito Sportivo: ?https://www.creditosportivo.it/media/default/45/49760081781166/cs_15052020_ics_mutuilight.pdf

Aggiornamento 06/05/2020
 

Oggetto: Sport e Salute: aggiornamento pagamento indennità collaboratori sportivi
 

Sport e Salute ha comunicato di aver erogato circa il 35% delle risorse previste corrispondendo l'indennità ad un totale di circa 30.000 persone nel rispetto dell'ordine cronologico della domanda.

La società sta continuando a svolgere l'attività istruttoria al fine di poter erogare, entro questa settimana, le indennità rimanenti che soddisfino i requisiti di legge.

Alcune delle domande ricevute hanno necessità di approfondimento istruttorio perché, ad esempio, sono incomplete, o contenenti errori di compilazione, o carenti di documentazione, o senza conferma da parte dell'organismo sportivo di riferimento, o ancora perché la persona ha mandato una mail di rettifica o correzione errori. 

Il fatto che Sport e Salute abbia ritenuto necessario un supplemento di istruttoria non è di per sé un segnale negativo in vista del possibile accoglimento della domanda di indennità. E' però un segnale che la documentazione allegata non era purtroppo idonea a tali fini. 

Nella circolare in allegato tutti gli approfondimenti ed in particolare  una lista delle fattispecie più comuni per cui si rende necessaria l'integrazione.

Aggiornamento 05/05/2020

Lettera Assessore Cambiaghi e Presidente Perri

Oggetto: Emergenza sanitaria ed iniziative in campo per sostenere lo sport
 
È superfluo che vi parliamo di quanto stia soffrendo in questo momento il settore dello Sport. È
inutile che raccontiamo a voi, che siete in prima linea, quanto uscirà provato da questa emergenza
sanitaria il mondo dello Sport in tutte le sue componenti: dagli impianti alle Società Sportive…per
non parlare degli atleti, dagli agonisti agli amatori.
Questa comunicazione però vuole essere un messaggio di speranza e nel contempo uno
strumento operativo nella prospettiva della prossima ripartenza del Paese Italia e, si spera,
dell’imminente riapertura degli impianti sportivi.
A questo proposito vi elenchiamo, di seguito, le iniziative in campo e/o in agenda per agevolare gli
interventi e l’accesso al credito in questo periodo di difficoltà.

Da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo (www.creditosportivo.it):
 
Per le ASD e SSD

1) Sospensione delle rate di finanziamenti in ammortamento da marzo a settembre 2020;
2) Mutuo liquidità con finanziamento da un minimo di euro 3.000,00 ad un massimo di
euro 25.000,00 nella misura non superiore al 25% dei ricavi, con ammortamento in 6
anni e prima rata posticipata a 24 mesi. Il finanziamento sarà a tasso zero e senza
garanzia.

Per gli Enti Locali

1) Sospensione delle rate di giugno e dicembre 2020 per i mutui in ammortamento;
2) Mutui a tasso zero rimborsabili in 20 anni attraverso i bandi “Sport Missione Comune” e
"Comuni in Pista”.

Per gli Enti Religiosi e le Parrocchie

1) Mutuo a tasso zero senza alcuna richiesta di garanzia per interventi fino a euro
250.000,00 e a tasso zero ma con il 20% di fideiussione da parte della Diocesi per
interventi fino ad euro 500.000,00, con piano di ammortamento a 15 anni.

Da parte di Regione Lombardia:

È stata sottoscritta la Convenzione con l’Istituto per il Credito Sportivo, per la concessione
e la gestione di agevolazioni finanziarie con soggetti pubblici o privati, finalizzate alla
realizzazione di interventi ed azioni per lo sport e l’impiantistica sportiva, allo scopo di
favorire al massimo l’incremento e la riqualificazione del patrimonio infrastrutturale
lombardo;
È in corso di stesura un bando rivolto agli Enti Locali ed ai Concessionari di Impianti
Sportivi Pubblici con contributo a fondo perduto da parte della Regione e contributo in
conto interessi da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo per la parte eccedente il
finanziamento, ed accesso (per i soggetti privati) al Fondo di garanzia finalizzato alla
manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e riqualificazione dei centro sportivi, anche
per fronteggiare l'emergenza COVID-19; ; Per gli Enti Pubblici sarà possibile farsi
cofinanziare la parte non coperta dalla quota regionale a fondo perduto con un mutuo a
tasso zero da parte dell’ICS;
È in corso di stesura un bando rivolto ai Comitati/Delegazioni regionali di Federazioni
Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti
dal CONI o dal CIP ed Associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD/SSD) senza
scopo di lucro con contributo a fondo perduto sulle spese ordinarie e legate all’emergenza
COVID-19 per sostenere economicamente le associazioni e le società sportive
dilettantistiche duramente colpite dalla crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria
Coronavirus;
È in corso di approvazione da parte della Giunta Regionale un bando rivolto alle micro e
piccole imprese lombarde, comprese quelle operanti nel settore dello sport, con contributo
a fondo perduto per interventi connessi alla sicurezza sanitaria, al fine di adottare le misure
adeguate alla ripresa in sicurezza dell’attività d’impresa sia per i lavoratori, sia per i clienti,
sia per i fornitori.

Si segnala infine che per la partecipazione a tutte le iniziative che riguardano interventi edilizi sugli
impianti sportivi è obbligatoria per legge (RD del 02/02/1939 e.s.m) l’acquisizione del parere del
CONI e si invitano quindi i soggetti interessati a prendere contatto con i tecnici di riferimento e a
provvedere per tempo alla predisposizione della documentazione necessaria.
Su queste tematiche CONI Lombardia e Regione Lombardia, ognuno per la sua parte, hanno
sempre cercato di dare supporto alle Federazioni, agli uffici tecnici dei comuni e alle
Amministrazioni Locali, mettendo loro a disposizione la professionalità e la competenza dei tecnici
del Servizio Impianti Sportivi Regionale e della Direzione Generale Sport e Giovani.

In particolare, ricordiamo che:

l’arch. Alberto Roscini, Tecnico Regionale del CONI Lombardia, è sempre a disposizione
per informazioni sui pareri e i contributi ed è reperibile alle seguenti coordinate: 349
4655431 alberto.roscini@gmail.com;
la dott.ssa Silvia Rosa dell’Istituto per il Credito Sportivo è raggiungibile al 347 4110510 per
informazioni sui bandi “Sport Missione Comune” e “Comuni in Pista”, nonché per le
indicazioni sulle nuove agevolazioni al credito per le Società Sportive, ed anche con le
nuove iniziative che verranno attivate in collaborazione con Regione Lombardia;
i tecnici della Direzione Generale Sport e Giovani, rimangono a disposizione per
informazioni sulle iniziative regionali.

Nella certezza di operare sempre a favore dello sport e delle nostre comunità, e restando a vostra
disposizione per suggerimenti e proposte, auguriamo a tutti buona salute e buon lavoro.

Milano, 5 maggio 2020
 
Aggiornamento 30/04/2020


Oggetto: L’azione di squadra della Fipav: iniziative a favore delle società per un valore di quasi 5 milioni di euro
 
 

Un'azione forte e decisa per salvaguardare il vero patrimonio della Federazione Italiana Pallavolo: le oltre 4000 società presenti su tutto il territorio.
Come per tutto il paese e per lo sport italiano, l'emergenza legata al Covid-19 ha avuto un forte impatto economico anche sul movimento del volley.
La conclusione dei campionati e dell’attività giovanile di base ha creato perdite che, studi federali, hanno stimato in oltre 20 milioni di euro per la pallavolo di base, a cui si aggiungono i quasi 29 milioni per quella di vertice (club di serie A, dati forniti dalla Lega Serie A Maschile e Femminile).
Dopo la fase di analisi, la Fipav passa all’attivazione di una serie di iniziative che prevedono un sostanzioso stanziamento in favore di tutte le sue 4232 società.

Un’azione forte e decisa, per fare squadra e non lasciare indietro nessuno, che si articola in tre importanti provvedimenti

  • DIFENDERE LE SOCIETÀ: per tutelare questo patrimonio la Fipav ha stabilito che per la stagione 2020/2021 la quota di affiliazione a carico delle società sarà di soli 15 euro, comprensivi del tesseramento di 6 dirigenti.   

    L’impatto dell’intervento economico è pari a 1milione 830mila e 50 euro.
     

  • SOSTENERE ATLETI E TECNICI: è stata stabilita la riduzione del contributo di tesseramento a carico delle società con particolari agevolazioni per atleti/e italiani e per i tecnici.

    Queste le cifre: 10 euro per gli atleti italiani nati fino al 1995 (rispetto a 15 euro); 5 euro per gli atleti italiani nati dal 1996 al 2003 (rispetto a 9 euro); 2,5 euro per gli atleti italiani nati dal 2004 in poi (rispetto a 5 euro), compresi i partecipanti alle attività di Volley S3.

    Un contributo ridotto delle quote previste per i tecnici che saranno di: 56 euro per l’allievo allenatore (rispetto a 70 euro); 64 euro per il primo grado (rispetto a 80 euro); 88 euro per il secondo grado (rispetto a 110 euro); 160 euro per il terzo grado (rispetto a 200 euro)

    Queste agevolazioni genereranno un aiuto economico complessivo pari a 968mila e 234,50 euro.

    Tutti questi contributi sono comprensivi della quota per la relativa copertura assicurativa per atleti e tecnici, nonché con l’affiliazione della copertura assicurativa RCT a favore delle società.
     

  • RIPARTIRE DAI GIOVANI: con una decisione senza precedenti, l’intervento più massiccio riguarda i campionati giovanili, per i quali nella stagione 2020-2021 la Fipav ha deciso di farsi carico interamente dei contributi di iscrizione e delle tasse gara. Il tutto per favorire la ripartenza del volley italiano, attraverso la partecipazione ai campionati giovanili.           

    Il valore economico complessivo di questo provvedimento è pari a 1milione 876mila e 650 euro.

Difesa delle società; sostegno ai tesserati; ripartenza dai giovani per schiacciare la crisi. Tre fasi di un’azione organica e articolata per tutto il sistema pallavolo, il cui impatto economico sarà di 4milioni 675mila e 389 euro.

Oltre a tutto questo, la Federazione comunica di aver già attivato tutte le procedure amministrative per restituire a tutte le società le tasse gare già versate, relative alle partite non disputate a causa della pandemia Covid-19.           

Sono stati, inoltre, portati all’attenzione delle autorità governative e politico-sportive i dati relativi alla contingente crisi del movimento, continuando nel proficuo dialogo che è in corso dall’inizio dell’emergenza. 

Dopo tale intervento di la Federazione continuerà nel lavoro di analisi, senza escludere ulteriori interventi a sostegno delle società per non disperdere quel patrimonio, da sempre alla base dell’attività della pallavolo in Italia.

A questo link è disponibile il documento completo dell'iniziativa clicca QUI

 

 
Aggiornamento 21/04/2020

Oggetto: Elenco permanente 2020 iscritti al riparto 5x1000 Irpef
 

È online, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’elenco permanente 2020 degli iscritti al riparto del 5 per mille dell’Irpef, che aggiorna e integra quello pubblicato nel 2019.

Le ASD presenti nell’elenco permanente non devono ripresentare la richiesta di iscrizione e dichiarazione sostitutiva; quest’ultima va ritrasmessa soltanto nel caso in cui sia cambiato il rappresentante legale rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente inviata.

Le ASD che non risultano inserite nell’elenco permanente possono presentare la domanda per entrare a far parte dei beneficiari del contributo.

Per un maggiore approfondimento sull’argomento vi rinviamo alla circolare in allegato insieme all'elenco permanenete 5x1000  2020.     

La modulistica aggiornata è pubblicata all’interno dello Sportello Fiscale Fipav https://www.federvolley.it/5-x-mille.

Aggiornamento 16/04/2020

Oggetto: Misure a Sostegno delle SSD SrL e dei Professionisti


Nell’ambito delle attività sportive dilettantistiche, operano una serie di soggetti «imprese e lavoratori autonomi» strettamente connessi all’attività agonistica, formativa e promozionale della FIPAV, come ad esempio i gestori di impianti, organizzatori e liberi professionisti, che a nostro avviso possono accedere alle misure previste a sostegno della liquidità che, ovviamente, con la sospensione delle attività stabilite dalla Stato a seguito del COVID19, hanno subito conseguenze importanti in termini economici e finanziari, conseguenze che tra l’altro, stanno riguardando anche la FIPAV.

In allegato una sintesi  delle misure previste ed il modulo per la richiesta di garanzia su finanziamenti di importo fino a 25.000 euro.

 
Aggiornamento 16/04/2020

Oggetto: Decreto Liquidità a sostegno anche del mondo sportivo
 

Il Decreto Legge n.23 dell’8 aprile 2020 –Misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza Covid-19) pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 8 aprile prevede uno stanziamento di  35 milioni di euro , che sarà  gestito attraverso l’ICS – Istituto per il Credito Sportivo, per le esigenze di liquidità non solo a favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche, ma anche alle Federazioni Sportive, alle Discipline Sportive Associate nonché agli Enti di Promozione Sportiva.

In allegato la circolare di riferimento con tutti gli approfondimenti del caso insiene al ?Comunicato Ufficiale di Sport Governo, comunicazione del Capo dell’Ufficio Sport presso la Presidenza del Consiglio, Giuseppe Pierro. 

 

 

Giorno dallealle
Lunedì18.0020.30
Martedì18.0020.30
Mercoledì---
Giovedì18.0020.30
Venerdi---
Sabato---
Domenica---

Si potrà concordare con i vari responsabili di settore (Gare, Tesseramento, CQP, Scuola, Arbitri, ecc…) l’incontro per appuntamento in qualsiasi giorno feriale della settimana.

Aku medical group
Gallery
Gallery
Gallery
Gallery
Cerca nel sito
REFEREEARMY
© 2017 | P.IVA: 01382321006 | Cookie Policy 
Federazione Italiana Pallavolo - Comitato Territoriale di Brescia 
Via Bazoli, 10 - 25127 Brescia | Tel. 030.313400 | Fax 030.2410972 - M@il to: brescia@federvolley.it